TOP

Responsabilità civile

Nell’ambito della responsabilità civile, lo studio ha maturato una competenza specifica in tema di responsabilità dei medici e degli ospedali.

Sono altresì oggetto di trattazione specialistica le questioni attinenti la circolazione automobilistica, il prodotto difettoso e la responsabilità del produttore (tanto in relazione ai generi di largo consumo che per quanto relativo alle forniture industriali), la responsabilità datoriale per gli infortuni sul lavoro, la responsabilità dei professionisti (avvocati, notai, revisori dei conti, sindaci, commercialisti, broker assicurativi ed agenti di assicurazione), la responsabilità della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati legata alla proprietà ed alla custodia del patrimonio stradale e dei beni immobili.

Per quel che attiene il tema della contrattualistica assicurativa, l’attività abbraccia ogni genere di questione, dalle assicurazioni contro i danni diretti (incendio, furto, infortuni e malattie) a quelle afferenti tutti i rami dell’assicurazione della responsabilità civile, fino all’assicurazione sulla vita; ciò tanto sotto il profilo della cura del contenzioso che nell’ambito della predisposizione di clausole contrattuali e di pareri.

L'avvocato Chiarappa assiste la propria clientela anche in relazione a contenziosi relativi ad inadempimenti contrattuali (contratti di trasporto, agenzia, appalto, compravendita e assicurazione).

Materiale di interesse

Prevale la segnaletica verticale su quella orizzontale

La segnaletica verticale prevale su quella orizzontale quando quest'ultima risulti contraddittoria perchè i segnali sull'asfalto sono del tutto assenti oppure sbiaditi.Lo afferma la Corte di Cassazione (sentenza 24779/2017).Lo studio opera in tutta Italia. Se necessita di consulenza, desidera...
Continua a leggere

Risarcimento danni a causa di cinghiali

Sulla responsabilità per incidenti a causa della presenza di cinghiali, il danneggiato deve provare il comportamento colposo dell'ente pubblico, dimostrando, ad esempio, l'assenza di una adeguata segnalazione del pericolo di animali selvatici.Lo precisa la Corte di Cassazione (sentenza...
Continua a leggere

Risarcimento danni a causa di incendio da cassonetto

Il Comune o la società che cura la raccolta dei rifiuti non è tenuta a risarcire i danni causati da un incendio propagatosi da un cassonetto. Lo precisa la Corte di Cassazione (sentenza 27476/2017).Lo studio opera in tutta Italia. Se necessita di consulenza, desidera gratuitamente il testo...
Continua a leggere

Danno esistenziale e telefonia

E' inammissibile il ricorso con cui viene richiesto un risarcimento a titolo di danno esistenziale ad una compagnia telefonica allegando che il cattivo funzionamento della linea telefonica ha causato all'utente il pregiudizio di aver perso chiamate importanti.Lo precisa la Corte di Cassazione...
Continua a leggere

Danno da perdita di chance e disoccupazione

Il danno da perdita di chance deve essere riconosciuto anche a chi, all'epoca dei fatti, non aveva un lavoro. La valutazione dovrà essere fatta dal giudice sulla base di criteri equitativi.Lo precisa la Corte di Cassazione (sentenza 26850/2017).Lo studio opera in tutta Italia. Se necessita di...
Continua a leggere

Motociclista a concorso di colpa

E' responsabile a titolo di concorso di colpa il guidatore del motociclo che, anche senza oltrepassare la linea divisoria, supera a sinistra le auto incolonnate nel traffico scontrandosi con una vettura che improvvisamente inverte la marcia.Lo precisa la Corte di Cassazione (sentenza 26805/2017).Lo...
Continua a leggere

Mediazione e giudizio di appello

Il tipo di causa, l’attività istruttoria già svolta, la condotta tenuta dalle parti in lite ed i tempi lunghi per la decisione della controversia sono elementi che possono far decidere al giudice di appello di mandare le parti in mediazione.Lo precisa la Corte di Appello di Napoli (ordinanza del...
Continua a leggere

Danno da parto e rapidità dell'intervento

L'ospedale non ha responsabilità se il danno procurato al paziente non era prevedibile in relazione alla velocità con cui è stato effettuato l'intervento. La donna si era presentata in ospedale a travaglio già iniziato e, comunque, all'epoca dei fatti non esistevano esami rapidi per controllare...
Continua a leggere

Verbale ispettivo Inps e prova dei fatti contestati

Il verbale ispettivo dell'Inps che accerta il mancato versamento contributivo non esonera l'istituto previdenziale dal provare in giudizio i fatti alla base della propria pretesa creditoria.Lo ha deciso il Tribunale di Grosseto (sentenza del 25/10/2017).Lo studio opera in tutta Italia. Se necessita...
Continua a leggere

Attività pericolosa e prova liberatoria

L'esercente un' attività pericolosa risponde dei danni derivanti dallo svolgimento di essa e per liberarsi non può limitarsi a provare che il danno fosse imprevedibile, ma deve dimostrare che nemmeno se fossero state adottate le misure di prevenzione che le leggi dell'arte o la comune diligenza...
Continua a leggere

Pagina 6 di 14