TOP

Responsabilità civile

Nell’ambito della responsabilità civile, lo studio ha maturato una competenza specifica in tema di responsabilità dei medici e degli ospedali.

Sono altresì oggetto di trattazione specialistica le questioni attinenti la circolazione automobilistica, il prodotto difettoso e la responsabilità del produttore (tanto in relazione ai generi di largo consumo che per quanto relativo alle forniture industriali), la responsabilità datoriale per gli infortuni sul lavoro, la responsabilità dei professionisti (avvocati, notai, revisori dei conti, sindaci, commercialisti, broker assicurativi ed agenti di assicurazione), la responsabilità della Pubblica Amministrazione e dei soggetti privati legata alla proprietà ed alla custodia del patrimonio stradale e dei beni immobili.

Per quel che attiene il tema della contrattualistica assicurativa, l’attività abbraccia ogni genere di questione, dalle assicurazioni contro i danni diretti (incendio, furto, infortuni e malattie) a quelle afferenti tutti i rami dell’assicurazione della responsabilità civile, fino all’assicurazione sulla vita; ciò tanto sotto il profilo della cura del contenzioso che nell’ambito della predisposizione di clausole contrattuali e di pareri.

L'avvocato Chiarappa assiste la propria clientela anche in relazione a contenziosi relativi ad inadempimenti contrattuali (contratti di trasporto, agenzia, appalto, compravendita e assicurazione).

Materiale di interesse

Risarcimento danni da allagamento e giudice competente

Sono di competenza dei tribunali regionali delle acque le domande per i danni derivanti dalla esecuzione, manutenzione e funzionamento dell'opera idraulica, mentre debbono essere riservate alla cognizione del giudice in sede ordinaria le controversie aventi per oggetto pretese che si ricollegano...
Continua a leggere

Responsabilita' medica dopo la legge Gelli approvata il 28 febbraio 2017

Con riferimento alla responsabilità penale del medico secondo i primi commentatori la norma non la alleggerisce ma si ritiene che non sia punibile la condotta imperita allorché la difficoltà del caso travalichi l'impegno diligente del sanitario, a meno della non escusabilità delle condotte...
Continua a leggere

Il distributore di elettricità deve risarcire gli utenti se non ripristina la linea con velocita'

Nell'ipotesi di interruzione della fornitura di energia elettrica per il furto di rame, la società di distribuzione deve risarcire all'utente professionale il danno emergente, il lucro cessante ed anche il danno all'immagine, per il ritardo nel ripristino della linea. Preliminarmente, il giudice ha...
Continua a leggere

Condizioni e presupposti del danno da perdita di sorella

Il Tribunale di Torino (sentenza del 24/11/2016) ha affermato che il venir meno, a seguito di morte oppure il peggiorare, a seguito di lesioni, del rapporto tra parenti, a certe condizioni determina il diritto del congiunto la cui vita sia stata sconvolta, il diritto ad ottenere il risarcimento del...
Continua a leggere

La mancata dichiarazione di dati dell'assicurato è inadempimento solo se in mala fede

Nel contratto di assicurazione in cui operi la clausola di regolazione del premio, qualora l'assicurato non comunichi con correttezza i dati e, conseguentemente, non corrisponda il premio effettivamente dovuto, non sussiste un inadempimento automatico con esclusione dell'obbligo di indennizzo, ma...
Continua a leggere

Risarcimento da mancato riconoscimento della qualita' di genitore

Il Tribunale di Milano (sentenza del 05/10/2016) conferma la risarcibilità del danno derivante dall'aver impedito all'altro genitore di riconoscere il proprio figlio e avere rapporti di vita con lui.La sentenza è significativa perchè identifica i criteri utilizzati per la quantificazione di tale...
Continua a leggere

Diffamazione aggravata con altro mezzo di pubblicita' per chi offende tramite facebook

La Corte di Cassazione Penale n. 4873/2017 afferma che la pubblicazione sul proprio profilo “facebook” di un testo lesivo della reputazione attraverso l’attribuzione di un fatto determinato integra un’ipotesi di diffamazione aggravata “con altro mezzo di pubblicità” ai sensi dell’art....
Continua a leggere

Il Comune deve risarcire il danno avvenuto su strada privata vicina a quella pubblica

La Corte di Cassazione Civile (ordinanza n. 3216/2017) ha sancito che Il Comune è tenuto alla manutenzione anche delle parti di strada privata, ma che conducono sulla via principale di esclusiva competenza pubblica. In caso di sinistro su questa area dissestata ne risponde l’ente locale...
Continua a leggere

No all'ingiunzione fiscale se la societa' non e' stata autorizzata dalla legge

Il Tribunale di Milano (sentenza n. 12235/2016), pronunciando su di un caso di opposizione al recupero giudiziario di corrispettivi per forniture di acqua non pagate, ha stabilito che l'ingiunzione fiscale, vale a dire quel rimedio per il recupero dei crediti (Regio Decreto 39/1910 e e Regio Decreto...
Continua a leggere

Se la malattia accelera dopo la condotta del medico si configura illecito risarcibile

La Corte di Cassazione (sentenza n. 3136/2017) ha affermato che il nesso di causalità tra condotta e malattia esiste anche quando la condotta colpevole abbia accelerato la verificazione dell'evento; sicché, per escludere il nesso di causalità, in relazione alla lesione della salute è necessario...
Continua a leggere

Pagina 13 di 14