TOP

Diritto Bancario

Lo studio dell’avvocato Francesco Chiarappa assiste clienti in relazione ai rapporti con banche ed intermediari finanziari, con specifico riferimento alle problematiche di usura e anatocismo, commissione di massimo scoperto, su rapporti di conto corrente, apertura di credito, mutui, leasing, contratti di finanziamento, strumenti derivati, cessioni del quinto, cartelle di pagamento Equitalia e piani di ammortamento.

Nella fase di valutazione del prodotto bancario e assicurativo, ed in sede di consulenza tecnica di parte, lo studio si avvale esclusivamente di professionisti di fiducia i quali, attraverso perizie econometriche, esaminano con rigore e serietà l’esistenza dei presupposti per la proposizione di azioni giudiziarie.

L’avvocato Chiarappa ha studiato la procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento sin dalla pubblicazione della legge n. 3/2012, aggiornandosi sulle successive modifiche, ed è in grado di assistere i propri clienti in relazione alle procedure di esdebitazione previsti dalla normativa.

Per una breve guida sulle procedure da sovraindebitamento vi invitiamo a leggere https://www.studiolegalechiarappa.it/contenuti/296/Sovraindebitamento.pdf.

Per qualsiasi richiesta può contattare lo studio su https://www.studiolegalechiarappa.it/it/contattaci.html.

Materiale di interesse

Banche e cattivi pagatori

La Cassazione Civile (sentenza n. 14685/2017) ha affermato che la banca non può segnalare un proprio cliente come cattivo pagatore quando non abbia inviato apposito preavviso. Se ha necessità di ricevere assistenza per questioni in materia di revoca di rapporti con banche, la invitiamo a...
Continua a leggere

Invalidita' della clausola e produzione degli estratti di conto corrente dall'apertura

La Cassazione Civile (ordinanza n. 13258/2017) ha affermato che nell'ambito dei rapporti bancari di conto corrente, una volta che sia stata esclusa la validità, per mancanza dei requisiti di legge, della pattuizione di interessi ultralegali a carico del correntista, la banca ha l'onere di produrre...
Continua a leggere

Bond e risarcimento del danno

La Cassazione Civile (sentenza n. 13884/2017) ha affermato che l'investitore ha diritto al risarcimento del danno per l'acquisto di bond argentini se la banca non lo ha informato dell'avvenuto ribasso del rating dei titoli. Non rileva ai fini dell'esclusione della colpa dell'istituto di credito che...
Continua a leggere

Falcidia IVA e procedura di sovraindebitamento

Secondo una innovativa decisione del Tribunale di Pistoia (26/04/2017) l’Iva è falcidiabile anche nell’ambito della procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento prevista dalla legge 3/2012, nonostante l’articolo 7 di tale legge disponga letteralmente il contrario, quando la...
Continua a leggere

Abusiva concessione del credito e risarcimento del danno

La Corte di Cassazione (sentenza n. 9983/2017) ha affermato che quando una banca concede oppure continua ad erogare prestiti ad un'impresa insolvente, il curatore della società poi fallita ha il diritto di richiedere il risarcimento del danno all'istituto bancario.Il danno è rappresentato dal...
Continua a leggere

Azione di repetizione e conto corrente

Il Tribunale di Civitavecchia, con l’ordinanza del 24 aprile 2017 ha rigettato l’azione di ripetizione avanzata da un correntista che lamentava illegittimi addebiti effettuati dalla banca. La sola annotazione in conto corrente di una posta di interessi o di importi ritenuti illegittimamente...
Continua a leggere

I costi assicurativi rientrano nel calcolo del TEG

La Cassazione Civile con sentenza n. 8806/2017 interviene in tema di regole per la determinazione del TEG stabilendo il principio per il quale le direttive della Banca d'Italia dettate per la rilevazione dei TEGM anche prima del 1.1.2010 impongono l'inclusione dei costi delle polizze assicurative a...
Continua a leggere

Illegittima segnalazione alla Centrale Rischi

Questa pregevole sentenza del Tribunale di Mantova (09/03/2017) ha affermato la responsabilità ex art. 2043 c.c. della banca che ha effettuato la segnalazione presso la Centrale Rischi per danno patrimoniale da perdita di chance/mancato guadagno, essendo stato negato, al soggetto illegittimamente...
Continua a leggere

Chi allega l'addebito da parte della banca di somme non dovute deve dimostrare le poste passive

Il Tribunale di Cosenza (sentenza del 16/02/2017) ribadisce l'orientamento giurisprudenziale secondo il quale incombe sul correntista il quale agisca in giudizio per l’accertamento negativo del debito, nei confronti della banca, delle somme che si assumono indebitamente versate all’istituto di...
Continua a leggere

La banca deve risarcire il correntista se non dimostra la sicurezza del proprio sistema informatico

a Cassazione Civile (sentenza n. 2950/2017) ha condannato la banca a risarcire il danno derivato ad un correntista per la esecuzione di operazioni senza sue preventive indicazioni e di cessione a terzi dei codici personali di accesso al sistema che consentiva le operazioni on line. In tema di onere...
Continua a leggere

Pagina 5 di 7