TOP

Diritto Bancario

Lo studio dell’avvocato Francesco Chiarappa assiste clienti in relazione ai rapporti con banche ed intermediari finanziari, con specifico riferimento alle problematiche di usura e anatocismo, commissione di massimo scoperto, su rapporti di conto corrente, apertura di credito, mutui, leasing, contratti di finanziamento, strumenti derivati, cessioni del quinto, cartelle di pagamento Equitalia e piani di ammortamento.

Nella fase di valutazione del prodotto bancario e assicurativo, ed in sede di consulenza tecnica di parte, lo studio si avvale esclusivamente di professionisti di fiducia i quali, attraverso perizie econometriche, esaminano con rigore e serietà l’esistenza dei presupposti per la proposizione di azioni giudiziarie.

L’avvocato Chiarappa ha studiato la procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento sin dalla pubblicazione della legge n. 3/2012, aggiornandosi sulle successive modifiche, ed è in grado di assistere i propri clienti in relazione alle procedure di esdebitazione previsti dalla normativa.

Per una breve guida sulle procedure da sovraindebitamento vi invitiamo a leggere https://www.studiolegalechiarappa.it/contenuti/296/Sovraindebitamento.pdf.

Per qualsiasi richiesta può contattare lo studio su https://www.studiolegalechiarappa.it/it/contattaci.html.

Materiale di interesse

Forma scritta dei contratti di investimento

I contratti relativi alla prestazione di servizi d'investimento sono redatti per iscritto e un esemplare è consegnato al cliente. È la regola scolpita dall'articolo 23 del Tuf a pena di nullità del contratto, che può essere fatta valere solo dal cliente. Si applica al “contratto quadro”, non...
Continua a leggere

Diritto di accesso dello azionista al registro cronologico

Confermato il diritto dell'azionista di una banca ad ottenere il registro cronologico degli ordini di vendita delle azioni. L'esame del registro consentirà la verifica della posizione del socio al momento del conferimento dell'ordine e di comprendere se l'ordine non sia stato eseguito in favore di...
Continua a leggere

Contratti bancari nulli se sottoscritti solo dal cliente

Sono nulli i contratti bancari sottoscritti solo dal cliente. Le firme del cliente e del funzionario della banca possono essere apposte in due documenti diversi, ma per la validità dell’accordo è comunque necessario che il contenuto degli atti separati dimostri in modo chiaro la volontà delle...
Continua a leggere

Decadenza beneficio di inventario erede di un socio illimitatamente responsabile

Il curatore fallimentare può proporre azione giudiziale volta all'accertamento della decadenza dal beneficio di inventario dell'erede di un socio illimitatamente responsabile, entro il termine di prescrizione di dieci anni decorrente dal momento in cui si è verificato l'evento che ha determinato...
Continua a leggere

Importo del mutuo fondiario erogato superiore al valore immobile

Il contratto di mutuo fondiario con cui viene erogato capitale di importo superiore al valore dell’immobile concesso in garanzia non è nullo.Lo ha stabilito il Tribunale di Vicenza 25/10/2017.Lo studio opera in tutta Italia. Se necessita di informazioni chiami lo 080/9080122, scriva a...
Continua a leggere

Cointestazione di conto corrente bancario e donazione indiretta

La cointestazione di un conto corrente bancario o di un dossier titoli è una donazione “indiretta” se è provato il cosiddetto animus donandi (vale a dire il fine di liberalità) del soggetto che ha immesso le risorse finanziarie nel conto corrente o che ha pagato il prezzo dei titoli poi...
Continua a leggere

Donazione diretta e trasferimento di fondi

Il trasferimento per spirito di liberalità di strumenti finanziari dal conto di deposito titoli del beneficiante a quello del beneficiario realizzato a mezzo banca, attraverso l’esecuzione di un ordine di bancogiro impartito dal disponente, non rientra tra le donazioni indirette, ma configura una...
Continua a leggere

Obbligo informativo dell'intermediario che gestisce gli investimenti

L'intermediario che segue un cliente negli investimenti non può affermare genericamente l'inadeguatezza dell'operazione ma deve rendere edotto il cliente nei minimi particolari sui possibili rischi che l'investimento comporta. Solo in questo modo l'interessato sarà posto nelle condizioni di...
Continua a leggere

Indebita acquisizione di somme da parte della banca

Il correntista che intenda procedere alla ripetizione delle somme indebitamente riscosse dalla banca nel corso del rapporto ha il preciso dovere di dimostrare la fondatezza della pretesa azionata. Nel caso di ripetizione di indebito oggettivo l'onere della prova grava sul creditore istante, che è...
Continua a leggere

Contratti bancari e forma scritta

E' nullo il contratto di apertura di credito se non è stata pattuito in forma scritta. In questo caso la banca ha perso il contenzioso contro un cliente perchè ha erroneamente che il contratto di apertura credito fosse sorto per fatti concludenti attraverso il richiamo ai dati generali contenuti...
Continua a leggere

Pagina 2 di 7