TOP

Risoluzione del contratto di conto corrente in caso di fallimento

Data pubblicazione: 09/02/2018

E' inefficace nei confronti della procedura l'operazione con la quale la banca versa sul conto corrente della fallita, anziché alla curatela, il rimborso dell'Iva da parte dell'Erario. La dichiarazione di fallimento fa scattare in automatico la risoluzione del conto corrente, facendo così venire meno qualunque obbligo della banca nei confronti del proprio correntista.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione (n. 3086/2018).

Per consulenza su di un caso analogo, informazioni oppure per ricevere gratuitamente il testo integrale del provvedimento chiami lo 080/9080122, scriva a info@studiolegalechiarappa.it oppure ci contatti attraverso la sezione www.studiolegalechiarappa.it/contatti.